Tag: <span>AIE</span>

Sondaggio presso i soci

Cari Soci

Riteniamo di fondamentale importanza poter contare sulla vostra cortese collaborazione ai fini di un sano e corretto sviluppo del Piano di Comunicazione a vantaggio di tutta la nostra associazione.
Vi chiediamo pertanto di rispondere alle seguenti domande in maniera precisa e circostanziata avendo cura di riportare i vostri contenuti all’indirizzo di posta elettronica  sondaggio@elettrosensibili.it rispettando l’ordine dei quesiti.
Le vostre argomentazioni, anche qualora fossero particolarmente critiche ( purchè nel merito dei ragionamenti affrontati), non saranno per nessun motivo divulgate a chicchessia, secondo le vigenti leggi sulla privacy, ma verranno unicamente e in modo costruttivo impiegate per il conseguimento dell’obiettivo suddetto così come presentato nel pieno rispetto di tutti i soci.
1) Quali sono i pregi dell’associazione che attualmente riscontri?
2) E quali i difetti?
3) Cosa cambieresti?
4) Quali sono gli obiettivi che ragionevolmente ritieni raggiungibili dall’associazione?
5) Cosa sei disposto a fare tu?
Si prega di inviare le vostre osservazioni entro e non oltre i quindici giorni dalla data di pubblicazione del questionario.
Grazie a voi tutti, i nostri più cordiali saluti, …
Il consiglio direttivo di Associazione Italiana Elettrosensibili

Documentario inquinamento elettromagnetico

Documentario (Generation Zapped) sull’inquinamento elettromagnetico con interviste a ricercatori internazionali INDIPENDENTI del calibro di Olle Johansson, David Carpenter, Cindy Sage.

I danni alla salute procurati da esposizioni prolungate alle radiazioni elettromagnetiche (assimilabili per potenziali rischi alla salute a piombo,amianto e fumo di tabacco) possono avere conseguenze devastanti come per es. tumori cerebrali e neurinomi dell’acustico.

Guarda subito il trailer su vimeo…

“Malattia da Microonde” : nuova definizione dalla AE Merrian-Webster

Importante definizione di “malattia da microonde” riportata sulla prestigiosa enciclopedia americana Merriam-Webster:
“Una condizione di salute compromessa riportata in particolare nella letteratura medica russa caratterizzata da mal di testa, ansia, disturbi del sonno, stanchezza e difficoltà di concentrazione e da cambiamenti nel sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale e che si ritiene sia causata da un’esposizione prolungata a radiazione a microonde a bassa intensità”.

Ovviamente malattia da microonde = elettrosensibilità

Evidenzierei in questa definizione, oltre all’elenco dei sintomi noti (le ricerche dell’ex Unione Sovietica si rifanno agli anni ’70…..) anche la fondamentale citazione dei famigerati “effetti non termici” o a bassa intensità come riportato.
Ricordo inoltre che anche la fa famosa enciclopedia francese Larousse riporta il termine elettrosensibilità.

Leggi l’articolo in lingua originale.

“We Are The Evidence” Testimony to the FCC Disability Committee on Wireless Radiation Harms

[Il 22 settembre, Dafna Tachover (che da anni si batte per i diritti degli Elettrosensibili) ha tenuto un discorso pubblico al meeting del Comitato Consultivo sulla Disabilità (Disability Advisory Committee Meeting) della FCC (Federal Communications Commission) allo scopo di perorare la nostra causa.
Tra i partecipanti alla riunione c’erano molte aziende del Wireless e della tecnologia, e organizzazioni di disabili.

Il Comitato di cui sopra è stato istituito per formulare raccomandazioni alla Commissione su una vasta gamma di questioni riguardanti le disabilità nell’ambito delle competenze della Commissione, e per facilitare la partecipazione delle persone con disabilità nei procedimenti dinanzi alla Commissione.
Dafna è Elettrosensibile e non è stato facile per lei stare in quell’ambiente inquinato. Dovremmo tutti apprezzare il suo impegno ed i suoi sforzi. 

Più sotto potete trovare il video del suo discorso.

Dafna ha recentemente creato “We Are The Evidence” (W.A.T.E.), un gruppo di difesa che si propone di rappresentare adulti e bambini che sono stati danneggiati dalle radiazioni della tecnologia Wireless.
W.A.T.E. vuole esporre questa epidemia al pubblico, far sentire la voce delle persone danneggiate e difendere i loro diritti attraverso educazione, unione e procedimenti legali. Il sito web di W.A.T.E. è stato lanciato anche se non è ancora finito, ed è raggiungibile al seguente link: W.A.T.E. website.
Se vi siete ammalati a causa delle radiazioni della tecnologia Wireless, avete la Elettrosensibilità o il cancro, siete pregati di compilare il modulo a voi dedicato, lasciando la vostra testimonianza.
Purtroppo il modulo è in Inglese ed anche la compilazione deve essere fatta in Inglese, quindi serve un po’ di impegno.
Il modulo è raggiungibile al seguente link: “I Am The Evidence” form.]

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=_qg0H63GLkU]

Pubblicato il 27 set 2016

LOCANDINE INFORMATIVE “Dai voce al tuo cervello!”

Agosto 2016 – “Comitato Lecce Via Cavo”, Lecce

ElettrosensibiliImportante PATROCINIO della FEDERAZIONE ITALIANA MEDICI PEDIATRI (FIMP), Sezione di Lecce, per la campagna informativa sui POSSIBILI DANNI ALLA SALUTE LEGATI ALL’USO DI CELLULARI, CORDLESS, TABLET, WIFI.

Prevista la massima diffusione delle LOCANDINE INFORMATIVE attraverso l’affissione negli AMBULATORI PEDIATRICI presenti sul territorio.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra COMITATO “LECCE VIA CAVO”, CODACONS, CODICI, CSV SALENTO e ASSOCIAZIONE ITALIANA ELETTROSENSIBILI ed a Giugno 2016 aveva già avuto il patrocinio anche dell’ ORDINE DEI FARMACISTI della Provincia di Lecce, con diffusione nelle farmacie, studi medici ed esercizi commerciali.

La locandina suggerisce alcuni COMPORTAMENTI PER RIDURRE LA PROPRIA ESPOSIZIONE ALLE RADIOFREQUENZE, tra cui: evitare lunghe chiamate con il cellulare, spegnere il wifi quando non è in uso (specie la notte), usare linee cablate a casa o sul lavoro;
PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA PROTEZIONE DEI BAMBINI, che sono più vulnerabili: consigliato RIDURRE la loro esposizione alle radiazioni wireless (CELLULARI, CORDLESS, TABLET, WIFI) e PROMUOVERE RETI CABLATE NELLE SCUOLE al posto delle antenne wifi.

Sulla locandina campeggia la scritta “Dai voce al tuo cervello”, slogan scelto dopo che le radiofrequenze utilizzate dalla tecnologia senza fili sono state classificate nel 2011, dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) dell’Organizzazione Mondiale per la Salute (OMS), come “possibile cancerogeno per l’uomo”.
Da allora sono emerse nuove evidenze scientifiche che correlano l’esposizione alle radiofrequenze con l’insorgenza di tumori maligni al cervello, disordini neurologici , danni al dna, diminuzione dell’udito, sintomi di elettrosensibilità, alterazioni del ritmo cardiaco, insonnia, cali di memoria, disturbi cognitivi.

Fonte:

Comitato LECCE VIA CAVO

‘Wi-fi, cellulari & co’: i rischi dell’elettromagnetismo sulla nostra salute

12 luglio 2016 – “www.casalenews.it”

Interessanti spunti di riflessione nella serata organizzata da Mammeincerchio, L’Albero di Valentina e Passi di vita

Chi era presente venerdì scorso all’Auditorium Santa Chiara per l’incontro su “Wifi, cellulari & co” ha capito che ‘indossare’ un telefonino (perché tale è l’intimità raggiunta con questo strumento di comunicazione) può provocare danni alla salute, anche se il mondo scientifico non lo ha ancora dimostrato.

Nell’incontro organizzato da Mamme in cerchio, Albero di Valentina e Passi di vita Onlus, avente per oggetto proprio l’informazione sui rischi provocati dalla prolungata esposizione a onde elettromagnetiche,  autorevoli esperti si sono espressi e confrontati sull’entità e sulla peculiarità delle conseguenze di tale esposizione.

Ha aperto la serata l’epidemiologo Corrado Magnani, che ha richiamato i risultati degli studi scientifici ufficiali, per i quali non ci sono evidenze di una pericolosità delle onde elettromagnetiche ai livelli di esposizione attualmente consentiti, benché le correlazioni con gravi malattie siano in fase di approfondimento.

Terminato il suo intervento, si è voltata pagina: il dottor Orio, vice-presidente dell’Associazione Elettrosensibili, ha riconosciuto i risultati divulgati dalla ricerca scientifica, ma ha dato conto di evidenze medico-sanitarie rilevanti: a fronte della diffusione rapidissima di cellulari e tecnologie wi-fi, i danni al sistema neurologico di bambini e adulti sono aumentati,  e con loro disturbi all’apparato riproduttivo maschile.

Eloquenti le immagini mostrate: le parti a contatto con il telefonino subiscono l’aggressione di onde elettromagnetiche in una forma inedita fino ad oggi.

Sono poi emersi altri aspetti – oggetto di studi indipendenti – che rafforzano l’idea di dover essere prudenti quando ci affidiamo alla connessione wireless, perché, come il professor Magnani ha suggerito,  si tratta di una tecnologia entrata nelle nostre case prima di averne sperimentato e ‘pesato’ gli effetti.

Effetti nefasti, li conoscono bene gli elettrosensibili: persone che – con intensità diverse – registrano l’impossibilità di maneggiare apparecchi come cellulari, computer, microonde.

Alcuni erano presenti all’incontro e hanno portato testimonianze toccanti. È verosimile aspettarsi un aumento di elettrosensibili, e ci si augura che la tecnologia migliori la schermatura degli apparecchi e che la vocazione per il wi-fi venga soppiantata da sistemi più inequivocabilmente sicuri per la salute.

Una serie di consigli dispensati dal professor Sergio Crippa ha, a questo proposito, semplificato la materia: accorgimenti casalinghi praticabili e utili.

Il materiale raccolto dalle associazioni promotrici, che hanno avuto il sostegno e il patrocinio del Comune di Casale e dell’Ordine dei Farmacisti di Alessandria, per la serietà con cui è stata impostata la serata e per la capacità di coinvolgere personalità di prim’ordine, è a disposizione di chi volesse approfondire il tema e per chi – in attesa di evidenze scientifiche (per le quali occorre tempo, quale che sia l’esito) – volesse divulgare l’invito alla prudenza nell’utilizzo del wi-fi. Internet e cellulari si’, ma non a discapito della salute.

Associazioni Mamme in Cerchio – L’Albero di Valentina – Passi di vita onlus

Fonte:

wi-fi-cellulari-co-i-rischi-dellelettromagnetismo-sulla-nostra-salute/passi-di-vita-mammeincerchio-albero-valentina-casale-monferrato

“CELLULARI, WIFI & Co”, 8 luglio 2016 – serata informativa

 

Venerdì 8 luglio 2016
dalle ore 21:00

Auditorium Santa Chiara
via F. Cane, 31 – Casale Monferrato (AL)

Serata informativa sull’uso consapevole di cellulari, wifi, ecc.,
e i rischi potenziali per la salute.

Organizzata dalle associazioni
Mamme in Cerchio, L’Albero di Valentina, Passi di Vita Onlus,
con il patrocinio
del Comune di Casale  Monferrato e dell’Ordine dei Farmacisti della provincia di Alessandria.

con la partecipazione
del Dr. Paolo Orio e del Dr. Sergio Crippa
della
Associazione Italiana Elettrosensibili

[Per maggiori dettagli, vedere la locandina qui sotto.
Cliccare sulla immagine per ingrandirla.]

Elettrosensibili

Una presentazione della serata su “Il Monferrato”, di Marco Bertoncini.

[Cliccare sulla immagine per ingrandirla.]

Elettrosensibili