“We Are The Evidence” Testimony to the FCC Disability Committee on Wireless Radiation Harms

[Il 22 settembre, Dafna Tachover (che da anni si batte per i diritti degli Elettrosensibili) ha tenuto un discorso pubblico al meeting del Comitato Consultivo sulla Disabilità (Disability Advisory Committee Meeting) della FCC (Federal Communications Commission) allo scopo di perorare la nostra causa.
Tra i partecipanti alla riunione c’erano molte aziende del Wireless e della tecnologia, e organizzazioni di disabili.

Il Comitato di cui sopra è stato istituito per formulare raccomandazioni alla Commissione su una vasta gamma di questioni riguardanti le disabilità nell’ambito delle competenze della Commissione, e per facilitare la partecipazione delle persone con disabilità nei procedimenti dinanzi alla Commissione.
Dafna è Elettrosensibile e non è stato facile per lei stare in quell’ambiente inquinato. Dovremmo tutti apprezzare il suo impegno ed i suoi sforzi. 

Più sotto potete trovare il video del suo discorso.

Dafna ha recentemente creato “We Are The Evidence” (W.A.T.E.), un gruppo di difesa che si propone di rappresentare adulti e bambini che sono stati danneggiati dalle radiazioni della tecnologia Wireless.
W.A.T.E. vuole esporre questa epidemia al pubblico, far sentire la voce delle persone danneggiate e difendere i loro diritti attraverso educazione, unione e procedimenti legali. Il sito web di W.A.T.E. è stato lanciato anche se non è ancora finito, ed è raggiungibile al seguente link: W.A.T.E. website.
Se vi siete ammalati a causa delle radiazioni della tecnologia Wireless, avete la Elettrosensibilità o il cancro, siete pregati di compilare il modulo a voi dedicato, lasciando la vostra testimonianza.
Purtroppo il modulo è in Inglese ed anche la compilazione deve essere fatta in Inglese, quindi serve un po’ di impegno.
Il modulo è raggiungibile al seguente link: “I Am The Evidence” form.]

Pubblicato il 27 set 2016

Questioning Wi-Fi in schools

13 April 2016 – “catholicherald.com”

I am writing to express my concern over the use of Wi-Fi in Catholic schools. There have been no long-term safety studies done with children. The World Health Organization has classified all radio frequency and electromagnetic radiation as a Class 2B possible carcinogen. Many countries are urging precautions.

Why should our children be subject to a toxic environment while they are at school when wired connections provide internet access without the radiation? Children should not pay the price for schools wanting to be on “the leading edge.” The new leading edge will be providing wired connections and hence, a safe environment.

Many people are not aware of basic information such as not placing the cell phone against the head and not placing an iPad on the lap. The owner’s manuals for these devices states a certain distance away from the body must be kept to meet the current safety standard. I hope more people can become informed of how these devices operate and how they can minimize their exposure to microwave radiation. (Please see http://goop.com/devra-davis-on-the-risks-of-using-wifi-in-schools/ and safeinschool.org)

Angela Weber

Alexandria

Source/Fonte:

Questioning-Wi-Fi-in-schools