“We Are The Evidence” Testimony to the FCC Disability Committee on Wireless Radiation Harms

[Il 22 settembre, Dafna Tachover (che da anni si batte per i diritti degli Elettrosensibili) ha tenuto un discorso pubblico al meeting del Comitato Consultivo sulla Disabilità (Disability Advisory Committee Meeting) della FCC (Federal Communications Commission) allo scopo di perorare la nostra causa.
Tra i partecipanti alla riunione c’erano molte aziende del Wireless e della tecnologia, e organizzazioni di disabili.

Il Comitato di cui sopra è stato istituito per formulare raccomandazioni alla Commissione su una vasta gamma di questioni riguardanti le disabilità nell’ambito delle competenze della Commissione, e per facilitare la partecipazione delle persone con disabilità nei procedimenti dinanzi alla Commissione.
Dafna è Elettrosensibile e non è stato facile per lei stare in quell’ambiente inquinato. Dovremmo tutti apprezzare il suo impegno ed i suoi sforzi. 

Più sotto potete trovare il video del suo discorso.

Dafna ha recentemente creato “We Are The Evidence” (W.A.T.E.), un gruppo di difesa che si propone di rappresentare adulti e bambini che sono stati danneggiati dalle radiazioni della tecnologia Wireless.
W.A.T.E. vuole esporre questa epidemia al pubblico, far sentire la voce delle persone danneggiate e difendere i loro diritti attraverso educazione, unione e procedimenti legali. Il sito web di W.A.T.E. è stato lanciato anche se non è ancora finito, ed è raggiungibile al seguente link: W.A.T.E. website.
Se vi siete ammalati a causa delle radiazioni della tecnologia Wireless, avete la Elettrosensibilità o il cancro, siete pregati di compilare il modulo a voi dedicato, lasciando la vostra testimonianza.
Purtroppo il modulo è in Inglese ed anche la compilazione deve essere fatta in Inglese, quindi serve un po’ di impegno.
Il modulo è raggiungibile al seguente link: “I Am The Evidence” form.]

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=_qg0H63GLkU]

Pubblicato il 27 set 2016
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone