Rimani aggiornato!

Comunicato Stampa di AIE ed altre associazioni ai Presidenti della Repubblica e del Governo

Gentilissime/i,

invio in allegato la lettera spedita ieri via PEC alle massime cariche dello Stato, sottoscritta dall’Associazione Per la Prevenzione e la Lotta all’Elettrosmog (A.P.P.L.E.), l’Associazione Medici per l’Ambiente (I.S.D.E. Italia), l’Associazione Italiana Elettrosensibili (A.I.E.), l’Associazione Malattie Intossicazione Cronica e Ambientale (A.M.I.C.A.), insieme ad altre 25 associazioni e comitati, molto preoccupati per la decisione della IX commissione della Camera di aumentare i limiti di esposizione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza  (CEM-RF). 

Con  il documento chiediamo di:

– mantenere invariati nell’immediato i limiti di esposizione della popolazione ai CEM/RF;

– ridurre nel breve periodo i livelli di esposizione ai CEM/RF poiché la popolazione è oggi esposta a valori che determinano effetti biologici non termici;

– riportare la misurazione su una media di 6 minuti, fondata sul dato biologico del tempo necessario a dissipare l’effetto termico, anziché sulla media del tutto arbitraria effettuata nelle 24 ore;

– sospendere, in base al Principio di Precauzione, l’implementazione del 5G o almeno l’impiego del beam forming, seguendo l’esempio della Svizzera

Si allegano: Comunicato Stampa

                       Lettera Aperta

Write a Comment