Ma un “mondo intelligente” è necessariamente buono per noi?

Traduzione di una nota di Theodora Scarato is Executive Director of Environmental Health Trust  (link)

 

Sono considerazioni molto assennate e condivisibili legate a quanto sta avvenendo negli USA.  Ma lo stesso sta avvenendo in Italia, con una eco molto più ristretta.
Le situazioni sono molto simili ed in particolare come le lobby della telefonia hanno blindato il loro business con leggi (come con la nostra famosa Legge Gasparri del 2003) che non permette a nessuno (cittadino e comune) di contestare una installazione motivandola per gli aspetti sanitari!

La Scarato chiede ai lettori americani una mobilitazione perché in queste settimane nel parlamento USA si stanno legiferando regole che puntano alla massima e più veloce implementazione del 5G, eliminando tutti i possibili contrasti ed opposizioni locali: vengono rese illegali!
Ed in Italia ?!  cosa sta avvenendo, cominciando con la bozza del decreto ministeriale che aleggia nel Ministero per l’Ambiente che vuole decuplicare il livello massimo di radiazioni ?

vedere

 

http://e-smogfree.blogspot.com/2018/09/ma-un-mondo-intelligente.html

 

 

Rispondi